Prova dell’amplificatore Arcam FMJ A28

Uno degli amplificatori integrati più recenti della famiglia FMJ, l’A28 non delude il suo prestigio grazie a un suono morbido e naturale con un discreto controllo dei bassi, anche se non ha il “timing” veloce dei modelli di punta di Arcam.

Ingegneria audio

Amplificatore integrato Arcam FMJ A28

CARATTERISTICHE

L’A28 rappresenta una nuova linea di amplificatori FMJ di Arcam Regno Unito . Nel percorso del segnale dell’amplificatore non vengono utilizzati condensatori e lo stadio di uscita è basato su transistor discreti, che forniscono una potenza di uscita di 75 watt per canale su un carico di 8 ohm. L’alimentatore è dotato di un trasformatore toroidale più grande, con rubinetti isolati e raddrizzatori per la terminazione e il pre-stage. Il controllo digitale del volume e il selettore di canale sono controllati da microprocessore per una regolazione flessibile del volume fino a 0,5 dB, un accurato bilanciamento dei canali e la modifica della sensibilità dell’ingresso di linea. L’amplificatore è dotato di uno stadio fono a cartuccia di tipo MM, anch’esso con sensibilità d’ingresso fono regolabile. L’amplificatore è stato progettato con una serie di caratteristiche proprietarie di Arcam per schermare elettromagneticamente i circuiti importanti e proteggerli dalle vibrazioni meccaniche.

Il pannello frontale dell’A28 è molto ricco di controlli: sotto il display a LED piuttosto grande con caratteri verdi si trova un pulsante con accesso diretto agli ingressi dell’amplificatore. Sul lato destro si trovano il jack di alimentazione e l’uscita per le cuffie e due interruttori di uscita acustica, che consentono di attivare contemporaneamente due serie di terminali. Il lato sinistro del pannello frontale consente di accedere al menu principale, alla conferma della selezione dei canali, al bilanciamento dei canali, al silenziamento, alla registrazione e ai pulsanti di impostazione del display.

Il pannello posteriore comprende 5 ingressi di linea, ingresso phono, loop di registrazione e due uscite di linea dal preamplificatore. A sinistra delle uscite per altoparlanti da 4-16 ohm si trovano le porte di servizio: un ingresso per un ricevitore IR esterno e un’uscita di attivazione a 12 volt.

L’amplificatore viene fornito con un telecomando completo di tutte le funzioni.

L’amplificatore è disponibile in argento o nero.

SUONO

L’Arcam A28 ha un suono confortevole e accurato, cattura i timbri in modo naturale ed è in grado di esprimere i sentimenti degli esecutori, anche se lo fa senza troppe espressioni, come si addice a un vero gentiluomo inglese.

Dal punto di vista acustico, tutte le sottobande sono ugualmente abbinate, e nessuna banda viene privilegiata. Ma ci sono sottili differenze nella presentazione: la gamma media è meglio elaborata e ha un’articolazione leggermente maggiore rispetto ai bordi dello spettro. I bassi profondi sono moderatamente ben costruiti e intelligibili, il dettaglio fine dei bassi è un po’ smussato e i bordi taglienti sono un po’ attenuati. Stesso discorso per gli acuti: morbidezza e naturalezza, ma una leggera mancanza di ariosità e luminosità.

L’A28 costruisce la scena musicale con un’ampia escursione in azimut e la profondità stereo è abbastanza buona. La trasparenza delle zone più lontane del campo sonoro è leggermente inferiore a quella del piano frontale, le sorgenti dei bassi sono un po’ più grandi ma sempre chiaramente posizionate.

Forse il difetto principale dell’amplificatore è l’elaborazione ritardata delle transizioni temporali del suono, per cui le composizioni orchestrali o le cose con una partitura complessa – non è il suo forte le immagini del palcoscenico, le frasi musicali con una tonalità vicina cominciano a fondersi. Per il resto, l’A28 non ha preferenze di genere pronunciate.

Prezzo

: 49.990 Euro.

Amplificatore integrato Arcam FMJ A28

Il lettore CD Bow Technologies ZZ-8 è stato utilizzato come sorgente. L’amplificatore abbassa notevolmente il livello della sorgente nel tweeter e rimane pressoché invariato nei bassi. Il decadimento dell’ACF dell’amplificatore nei bassi inizia a 60-70 Hz -0.3dB a 20Hz , nel tweeter da 3-4kHz -0.6dB a 20kHz . Il rapporto di distorsione armonica THD dell’amplificatore a 1kHz è inferiore allo 0.008%, THD della sorgente 0.008% . Le armoniche della sorgente al di sopra della terza vengono fatte passare da questo amplificatore praticamente invariate sull’intera gamma di frequenze audio. Le trasformazioni maggiori si hanno nelle seconde e terze armoniche: il secondo amplificatore potenzia il tweeter, mentre il terzo viene soppresso al livello delle armoniche più alte.

Amplificatore integrato Arcam FMJ A28

Vota questo articolo
( Non ci sono ancora valutazioni )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: